La fantasia non costa nulla

Menu:







ddd       

 


             
 


           

 

QWEIN LOGO


ddd

Tutti i giochi sono concessi gratuitamente con la formula Guarda, Scarica, Stampa, Gioca.
Non è consentito il loro uso anche parziale ai fini commerciali. I giochi sono creati da Qwein Molinari Michele con lo scopo di divulgare il gioco libero e gratuito.

qwein@hotmail.it

Ho creato il mio primo gdr nel 1986, arrivando a modificare giochi pre esistenti quali D&D, al punto che in breve mi trovavo tra le mani un gioco nuovo, completo e diverso da ogni altro. In un epoca dove la sola fantascienza era data da Guerre Stellari e o da saghe cinematografiche come Star Trek e Battlestar Galactica, decisi di creare un gioco che univa le mie esperienze e le mie passioni. Cosi nacque Soli nel Buio, simile ma diverso, senza il buonismo finto alla Star Trek, dove tutto veniva rilegato allo stare sulla nave in plancia e o allo sbarco esplorativo, aggiungendo gli scontri tra caccia stile Battlestar Galactica. Anche qui in seguiti per prendere possesso della nave stellare. Contrariamente a ogni gioco, ho voluto dare una connotazione ai membri principali dell'equipaggio. Nelle serie ci sono molti personaggi che mi colpiscono, e posso dire che il comandante Aurelio Varano, è nulla di meno di Walter White di una recente serie. Soli nel Buio, è disseminato di particolari che riportano quello che ho vissuto, luoghi, persone, animali che prendono vita nell'equipaggio e negli oggetti del gioco. Con il tempo e nuovi giochi, alcune cose sono divenute un mio distinguo, come il mettere dadi D6 da ritagliare e comporre, dadi che tutti hanno in casa. O come mettere miniature e o le tabelle. Negli anni mi sono reso conto con l'esperienza che un avventura pre scritta è la nemesi di questi giochi. Infatti i gdr non sono statici e i giocatori debbono poter prendere ogni decisione in modo libero, senza doverli necessariamente spingere in una direzione per una trama scritta. Cosi nascono le tabelle omnipresenti in ogni gioco, servono per aiutare il Narratore se si trovasse a corto di idee, oppure a dare quel quid in più in un momento concitato. Negli anni mi sono reso conto di come le avventure mentre masterizzavo nascevano spontanee, e di come veniva facile creare la trama del gioco da se. Mi rendo pure conto che non è da tutti essere un buon Narratore o come dicono molti Master. Forse per questo non amo per nulla i nuovi giochi, che nel nome di permettiamo a tutti anche ai meno preparati di esserlo, questa figura cosi importante viene svilita e messa ai margini. Ho pure io creato questi giochi, ma non li chiamo Gdr, ma giochi di comitato, di narrazione, e si prestano benissimo a una serata per ridere con gli amici, ma fare gdr, una campagna è tutta un altra storia. negli anni ho avuto un evoluzione diversa rispetto il mondo dei giochi. Quel mio mondo che oggi non riconosco, cosi alieno oggi per me. Continuo a fare giochi per passione e per passatempo, non chiedo nulla a nessuno, anche se ascolto diversi consigli per migliorare il tutto la dove mi è possibile. Ma caratterialmente mi sono reso conto che vedendo che brutti giochi vengono spinti in modo vergognoso alla vendita, beh mi spinge a isolarmi ancora di più da mode, influencer che hanno fatto di questo settore solo un businnes.

I miei Giochi di Ruolo, sono svincolati da mode o tendenze. Offro in modo gratuito la possibilità di avvicinarsi e conoscere questo mondo.